Attenti a gli acquisti in-app ; i “Puffi” potrebbero spillarti 1400$

E’ accaduto negli Stati Uniti; un bambino di 8 anni , giocando con la famosa applicazione Smurfs’ per iPhone ha inconsciamente acquistato Smurfberry ( in pratica punti neccessari per ampliare il gioco e il villaggio ) per un costo pari a 1400 $.

Questo fatto ( insieme ad altri simili ) ha scatenato un membro del congresso degli Stati Uniti che ha scritto alla Federal Trade Commision richiedendo ulteriori informazioni riguardo il problema degli acquisti in-app.

Il membro in questione, di nome Edward J Markey, ha espresso il suo parere sulla questione:

“Sono disturbato dalle notizie che gli acquisti in-app potrebbero sfruttare la mancanza di consapolezza dei bambini quando si tratta di usare soldi e acquistare qualcosa di immaginario come un prodotto sulla rete. Le comapgnie non dovrebbero poter usare i Puffi, i fiocchi di neve e gli zoo come strumenti con cui prendere soldi ai genitori che non sospettano nulla. L’uso di app mobili continuerà ad aumentare, ed è per questo che è importante esaminare questo genere di pratiche. Personalmente continuerà a monitorare la situazione e attenderò una risposta dell’FTC.”

E’ anche vero, che la maggior parte di queste applicazioni sono gratis , non facendo pensare poi ad eventuali acquisti nella durata del gioco e ne tantomeno da poterli fare così facilmente.

Insomma i Puffi stavolta hanno sbancato.

About davide

Ho sempre voglia di conoscere le novità che il mercato offre. Android, iOS, Windows Phone sono sempre stati centro di interesse come evoluzione e sviluppo.

One Response to “Attenti a gli acquisti in-app ; i “Puffi” potrebbero spillarti 1400$

Comments are closed.