MeeGo : dopo l’accordo Nokia-Microsoft ?

Intel continua a sostenere MeeGo, il sistema operativo mobile per il quale collabora con Nokia da più di un anno , nonostante l’annuncio dell’11 febbraio di Nokia di focalizzarsi su Windows Phone e di spostare MeeGo tra gli esperimenti da laboratorio.

Renee James , general manager del gruppo software e servizi di Intel , ha espresso pubblicamente il suo disappunto, “ ma la vita continua”.
Dietro Intel si schiera un certo numero di produttori che sono ancora positivi su MeeGo e stanno partecipando al suo sviluppo , AMD, Texas Instruments, ST-Ericsson, e operatori come Orange , Telefonica e Telecom Italia ( Cubovision).
Come ha confermato anche Nokia, entro l’anno arriva il primo tablet con MeeGo, ma senza Nokia arriveranno poi altri smartphone. A Barcellona Intel ha mostrato la nuova interfaccia utente di MeeGo su un tablet con una presentazione divisa per colonne intitolate : Friend, Music, Photos, ecc. La disposizione delle informazioni all’interno di ogni colonna varia in funzione dei contenuti in modo da rendere più efficiente l’interazione da parte dell’utente.
Ma a mettere sotto accusa MeeGo sono i lunghissimi tempi e i costi del suo sviluppo dopo la presentazione di una anno fa proprio al Mobile World Congress 2010. Lo store applicativo di MeeGo , chiamato AppUp, è arrivato solo a settembre, ancora allo stadio sperimentale, per poi essere combinato con il Developer Program relativo al processore Atom . Ora le applicazioni sono 800 .
Fedeli a MeeGo tra i vendor sembrano resati Fujitsu per i notebook, Asus per i netbook e Acer con prodotti in arrivo nel terzo trimestre prossimo. Anzi Acer ha dichiarato che includerà AppUp nel suo Store e adotterà MeeGo per cellulari “life style”.

About davide

Ho sempre voglia di conoscere le novità che il mercato offre. Android, iOS, Windows Phone sono sempre stati centro di interesse come evoluzione e sviluppo.

Comments are closed.