Secondo Nintendo i giochi a 79 centesimi distorcono il mercato

L’uscita di Nintendo 3DS, la nuova console portatile del colosso di Kyoto, è sempre più vicina, e tutti, dagli utenti agli analisti, si domandano quale sarà il futuro della console in un mercato dove i giochi venduti a 79 centesimi o poco più stanno ormai diventando la norma. Per quanto tempo ancora riusciranno a fare leva giochi portatili venduti a 40€ Se lo domanda anche Reggie Fils-Aime, presidente di Nintendo of America, che un’intervista a GameTrailers ha dichiarato: “Credo che al giorno d’oggi uno dei rischi più grandi nella nostra industria siano i giochi economici che sono prodotti usa e getta dal lato del consumatore”.
Fils-Aime punta tutto sulla questione della qualità, rincarando la dose e puntando il dito sulla quasi totalità delle applicazioni presenti su App Store. “Angry Birds è una gran bella esperienza, ma è solo una rispetto a migliaia di altri contenuti che, per uno o due dollari, fanno credere al consumatore che un gioco valga così poco. Penso che molti di questi giochi siano addirittura sovrapprezzo per uno o due dollari, ma questa è un’altra storia”. Insomma, i giochi a basso costo distorcono il mercato.

A questo punto non resta che attendere l’uscita di Nintendo 3DS, prevista in Europa per il prossimo 25 marzo, e vedere come sarà accolto dal pubblico.

”060211-nintendo-1.jpg

About davide

Ho sempre voglia di conoscere le novità che il mercato offre. Android, iOS, Windows Phone sono sempre stati centro di interesse come evoluzione e sviluppo.

Comments are closed.