Amazon crea una macchina virtuale per provare le applicazioni Android prima di acquistarle

In questa era di crescita Store, se si acquista un app che non ti piace, ci sono poche possibilità di essere in grado di restituirla, o per lo meno devi motivarlo in maniera più che sufficiente. Nella maggior parte dei casi, non puoi anche provare una versione demo dell’applicazione e allora che cosa ha fatto Amazon? Ha creato una macchina virtuale che ti permette di testare qualsiasi applicazione nel proprio negozio del browser prima di acquistare.

Amazon si riferisce alla caratteristica come Test Drive ed è una grande soluzione a un problema che gli utenti finali devono attualmente far fronte. L’unico aspetto negativo di Test Drive è che devi essere a un PC e che attualmente non funziona se si sta navigando sul tuo dispositivo mobile. Amazon dice a Endgadget:

Facendo clic su ‘Test drive ora’ lancia una copia di questa applicazione su Amazon Elastic Compute Cloud (EC2), un servizio web che fornisce on-demand le capacità di elaborazione in the cloud per gli sviluppatori. Quando si fa clic sul telefono cellulare simulato utilizzando il mouse, inviamo tali ingressi su Internet per l’applicazione in esecuzione su Amazon EC2 – proprio come il tuo dispositivo mobile invia un dito toccare per l’applicazione. I nostri server quindi inviare il video e uscita audio da app di nuovo al vostro computer. Tutto questo avviene in tempo reale, permettendo di esplorare le caratteristiche del app come se fosse in esecuzione sul vostro dispositivo mobile.

Questa caratteristica dovrebbe essere popolare tra i consumatori e contribuirà a guidare agli utenti di memorizzare nuovi Amazon App. In un mercato dove le caratteristiche guidare i consumatori, Amazon ha scatenato un prodotto di prim’ordine che possono trarre gli utenti da Google proprio Marketplace.

About davide

Ho sempre voglia di conoscere le novità che il mercato offre. Android, iOS, Windows Phone sono sempre stati centro di interesse come evoluzione e sviluppo.

Comments are closed.