Dopo Nokia anche Panasonic taglia i posti di lavoro

Che il mondo dell’high tech sia in evoluzione non vi è dubbio,ma purtroppo richiede anche una ristrutturazione continua senza sosta per combattere anche sul mercato finanziario e sempre più aziende sono costrette a drastiche riduzioni di personale, al fine di ridurre costi e riequilibrare i propri conti.Non bastava Nokia che taglia 4000 dipendenti circa, dei quali 3000 finiranno presso Accenture, ma ora c’è anche la Panasonic che taglierà la propria forza lavoro in maniera pesante.
Il taglio interesserà circa 35.000 dipendenti distribuito tra Marzo 2011 e Marzo 2013 e riguarderà le sottosocietà Panasonic Electric Works e Sanyo Electric,abbassando così drasticamente il numero dei dipendenti da 385.000 attuali a circa 350.000.
Purtroppo per riequilibrare i bilanci,in questi 2 ultimi anni sono molte le grandi aziende che hanno dovuto tagliare posti di lavoro, tra cui la Dell, Motorola e Microsoft ma anche società come Google.

About davide

Ho sempre voglia di conoscere le novità che il mercato offre. Android, iOS, Windows Phone sono sempre stati centro di interesse come evoluzione e sviluppo.

Comments are closed.