Un sms bloccherebbe l’intera rete mobile

20110427-112216.jpg

Due esperti in sicurezza, Collin Mulliner e Nico Gold del Politecnico di Berlino, hanno analizzato diversi cellulari appurando che la maggior parte di essi sono facilmente vulnerabili ad attacchi hacker come un semplice sms che blocca poi il telefono totalmente facendolo diventare inutilizzabile.

I loro attacchi sono stati portati su cellulari di fascia economica che non sono smartphone. I dispositivi, dotati di un cpu non molto potente, equivalgono a circa l’84 % dell’intera rete mobile facilmelmente espugnabili con pochi errori e utili a metterli fuori uso. Con un sms hacker su un Motorola ,per esempio, lo schermo diventa bianco e poi inizia a lampeggiare. Su un Nokia e un Sony Ericsson ad esempio smettono di funzionare completamente appena ricevuto il messaggio nella cella di rete e ancor prima di segnalare l’arrivo del messaggio. Questo perche’ al riavvio del terminale,la cella rimanda continuamente l’sms in quanto risulta non ricevuto, fino a quando non si cambia la sim per riavviare il telefono e cancellare l’sms ricevuto sulla cella. Generalmente l’sms di attacco parte da un notebook e questo potrebbe intaccare l’intera rete;se poi viene utilizzato un comando di tipo batch simultaneamente su migliaia di telefoni, si possono colpire tanti provider sulla rete sovvracaricandola. Di conseguenza verrebbero bloccate tutte le registrazioni in rete dei dispositivi. Al momento sembra che non esista nessuna protezione per questi attacchi, in quanto sarebbe troppo complicato aggiornare i software dei telefonini,telefonini che ricordiamo sono a basso costo sul mercato. Nessun pericolo invece per gli smartphone.

About davide

Ho sempre voglia di conoscere le novità che il mercato offre. Android, iOS, Windows Phone sono sempre stati centro di interesse come evoluzione e sviluppo.

Comments are closed.

Il Bloggatore