AppleCare sotto accusa di non rispettare la Garanzia Europea

L’ AppleCare, un servizio di supporto a pagamento da parte di Apple è sotto il mirino delle autorità di regolamentazione del governo Italiano; starebbero indagando per una situazione di non rispetto delle regole sulla garanzia europea. Una delle tante leggi che proteggono i consumatori europei, infatti, parlerebbe di un minimo di due anni di garanzia su i prodotti di elettronica acquistati, cosa che dovrebbe includere anche gli iPhone, iPad, iPod e AppleTV. Il contenzioso sarebbe che, nonostante questa legge sui due anni, Apple continua a vendere i suoi prodotti con una garanzia di un’anno (due nel caso di Mac e Cinema Display), coprendo il secondo anno con una protezione ulteriore ma a pagamento; la AppleCare. Il problema però è che l’AppleCare ha un costo, e non poco, ben 69 euro per un’anno.

Chiaro che poi offre vari servizi come la copertura in garanzia di qualunque componente, assistenza telefonica e tecnica, insieme ad altri servizi. Ma nonostante tutto questo si scontra con le leggi dell’Unione. In sostanza, Apple sta dicendo ai consumatori dell’Unione europea che dovrebbero pagare per avere una garanzia di due anni garantiti dalle leggi del consumatore stesso. Apple da parte sua, dice che la garanzia di un anno è una delle garanzie previste dalle leggi locali. In poche parole, l’azienda sta sostenendo che si tratta di una responsabilità locale di rispettare le leggi italiane e di garantire che i consumatori vengano coperti durante il secondo anno; in pratica allora sono gli Store che non hanno ben capito come funziona?

 

About davide

Ho sempre voglia di conoscere le novità che il mercato offre. Android, iOS, Windows Phone sono sempre stati centro di interesse come evoluzione e sviluppo.

Comments are closed.