EU:No Wi Fi nelle scuole per un sospetto danno alla salute dei giovani

Mentre in Italia si è cominciata la promozione del WiFi libero e della sua distribuzione anche nelle scuole, il Consiglio Europeo ha redatto invece un documento nella quale viene consigliato di bandire le connessioni wireless dagli edifici scolastici; non solo questo, ma anche il divieto di utilizzare telefonini ed ogni altra forma di connessione senza fili.

Al momento il Consiglio Europeo non ha prove scientifiche ben specifiche che mettano in relazione l’esposizione ai campi elettromagnetici con l’insorgere di malattie quali cancro, leucemie ed altri disturbi, ma tuttavia segue uno studio che parla della sindrome da intolleranza elettromagnetica, riconosciuta come una malattia a tutti gli effetti in Svezia. Secondo questo studio la sindrome potrebbe essere collegata a malattie come cancro e Alzheimer, anche se al momento mancano prove certe.

Basandosi su questi concetti, il Consiglio Europeo ha quindi deciso di emettere il documento con lo scopo cautelativo di proteggere i ragazzi in fase di crescita, la categoria di persone più sensibili a fattori esterni come appunto le radiazioni. Tutto questo in virtù delle attuali piaghe che già affliggino oggi i ragazzi,quali fumo, alcool e droghe e sensibilizzando la pubblica utenza sul prevenire nonostante non ci siano cause accertate sull’uso del Wi Fi.

Quando ora l’Italia cominciava a prendere digerire l’idea sulla neccessità di portarsi alla pari tecnologicamente con gli altri stati europei diffondendo la tecnologia Wi Fi, ecco arrivare il dietrofront. Tutto questo crea confusione nella gente; se prima era una neccessità per l’Europa avere anche l’Italia tecnologicamente in contatto tramite il Wi Fi, adesso invece non và più bene perchè nocivo? Beh,poco male,faremo come sempre abbiamo fatto.

About davide

Ho sempre voglia di conoscere le novità che il mercato offre. Android, iOS, Windows Phone sono sempre stati centro di interesse come evoluzione e sviluppo.

Comments are closed.