Microsoft combatte Apple per il marchio “App Store” in Europa

Microsoft ha scelto di estendere la sua sfida con Apple riguardo la nominazione “App Store” in Europa contestando il diritto di uso del termine per il suo market all’Ufficio di presidenza dell’UE. La Microsoft ha chiesto all’Unione Europea il diritto di poter utilizzare sia il marchio “App Store” che il marchio “AppStore”, con le stesse argomentazioni portate dinanzi ai tribunali americani: si tratterebbe di nomi generici,  senza nessuna facoltà di brevetto in quanto non marchi propri, per cui la Apple non dovrebbe averne nessun diritto, ma anzi annullare quelli esistenti.

“I fatti contestati stabiliranno che ‘app store’ significa esattamente quello che dice, cioè un negozio che offre applicazioni”, ha detto Microsoft.

Insieme a i tentativi sul riferimento del significato delle parole stesse, Microsoft avrebbe concentrato principalmente la causa sull’uso di Apple di termini generici,usati poi per essere riconosciuti,a parere di Apple,come marchi,che però non esisterebbero in quanto parole di uso comune e non rappresentanti di un qualcosa di proprio. Apple ,dall’altra parte,si difende affermando che oramai il termine App Store o AppStore è associato da lungo tempo ai prodotti Apple oltre che ad applicazioni o musica della Mela e che quindi,al di fuori di brevetti o marchi,oramai fanno riferimento e parte della Società di Cupertino. Infatti,per lo stesso motivo,Apple negli States sarebbe a sua volta in causa con Amazon per lo stesso motivo; l’uso del termine App Store per il proprio Market.

 

About davide

Ho sempre voglia di conoscere le novità che il mercato offre. Android, iOS, Windows Phone sono sempre stati centro di interesse come evoluzione e sviluppo.

Comments are closed.