Microsoft non doterà i suoi tablet con Windows Phone 7

Al Worldwide Partners Conference in California, evento organizzato dalla Microsoft per riunire i suoi patner e condividere tutte le novità del momento, Andy Lees, responsabile del comparto sviluppo di Microsoft, ha rilasciato una dichiarazione che cambierà il mercato dei tablet. Lo stesso Lees infatti ha confermato la posizione di Steve Balmer e della società di non montare Windows Phone 7 come sistema operativi su i futuri dispositivi tablet della Microsoft, in quanto considerati veri e propri computer. Quindi Microsoft non seguirà a quanto pare le tendenze di Apple o Google, ovvero montare sistemi operativi già presenti su smartphone e unirli in un unico sistema. Molto probabilmente Microsoft punta sullo sviluppo del suo ultimo nato, il Windows 8, che come più volte scappato dai responsabili Microsoft, potrebbe addirittura sostituire l’appena uscito 7, integrando funzioni innovative.  Su i tablet di Microsoft d’altronde ci è sempre stato una segretezza assoluta, talmente fitta che si sosteneva non esistessero neanche o che Microsoft faceva solo propaganda per prendere tempo. Una cosa però è sicura, qualsiasi sia la mossa in testa a Microsoft, questa dichiarazione farà felici i suoi concorrenti, visto che al momento solo Apple e Google con il suo Android detengono buona fetta di mercato dei tablet. Ciò significherebbe allora che Microsoft per un’altro anno non si vedrà inserita nel settore. Ma qui però sorge la domanda degli utenti mobili: che fine farà allora Windows Phone 7?

About davide

Ho sempre voglia di conoscere le novità che il mercato offre. Android, iOS, Windows Phone sono sempre stati centro di interesse come evoluzione e sviluppo.

Comments are closed.