La metà dei dispositivi Android risponderebbero a brevetti Microsoft

Google stà sempre cercando il modo di fermare la capitalizzazione di Microsoft su alcuni brevetti che la riguardano, sopratutto verso il suo sistema Android. Ma nonostante questo, Microsoft continua ad accordarsi e acquistare sempre più brevetti; l’ultimo è l’accordo trovato con la Compal, il nono accordo fatto in soli quattro mesi.

 

Questo significa che al momento la metà dei dispositivi Android sono sotto la licenza e brevetto di Microsoft. Al momento Microsoft beneficia dalla vendita del singolo dispositivo venduto, trovando così un facile guadagno dal campo della telefonia mobile e senza alcun impegno di sviluppo. Questo perchè fino ad ora Google non ha fatto nulla di concreto di tutto quello che aveva dichiarato, ovvero proteggere il sistema Android; lo conferma lo schema dei brevetti qui riportato.

Come si vede dal grafico, in verde abbiamo i brevetti già in mano di Microsoft, mentre in rosso sono quelli in trattativa. Come ben dimostra la griglia in alto, Microsoft stà sempre guadagnando più terreno, rivolgendosi anche verso nomi conosciuti come Motorola, Foxconn o Barnes & Noble.

 

 

About davide

Ho sempre voglia di conoscere le novità che il mercato offre. Android, iOS, Windows Phone sono sempre stati centro di interesse come evoluzione e sviluppo.

Comments are closed.