Let’s talk iPhone: Nuovi iPod Touch,iOS5,iCloud,iPod Nano e iPhone 4S

Si è svolto ieri sera l’evento di Apple tanto atteso, molto ricco di novità e prodotti ma forse deludente, per un certo numeri di utenti, riguardo la presentazione del nuovo modello di iPhone. Ma prima di parlare dell’ iPhone vediamo in un breve riassunto le novità che Apple ha presentato.

Ipod Touch- Presentato il nuovo iPod che dal 12 ottobre arriverà su gli scaffali degli Apple Store in due colorazioni, il nero e il bianco; disponibile nelle tre classiche versioni di 8, 32 e 64 GB monterà anch’esso, naturalmente, iOS 5 e avrà le funzioni di iMessage e Edicola e tutte le altre che si trovano sul nuovo iOS. I prezzi, per ora in dollari sono, in ordine di taglio, 199 299 e 399 dollari.

Ipod Nano-  Cambia il menù di visualizzazione; invece della classica griglia, verrà visualizzata ogni icona delle applicazioni singolarmente, permettendo così icone più grandi e facilmente raggiungibili. Rinnovata la veste grafica della funzione orologio, punto forte del Nano. I nuovi iPod Nano sono già disponibili sul mercato USA.

iOS 5- Sarà disponibile dal 12 ottobre e nel frattempo è stata rilasciata la versione GM per gli sviluppatori. Per chi cercasse la GM, al contrario di quella del 4.0 potrà essere installata solo con la versione ultima di iTunes per sviluppatori, rilasciata anch’essa questa sera. Quindi bisognerà aspettare ancora un pò per provare le sue molteplici funzioni tra le quali edicola, Promemoria, IMessage, WiFi sync, Find my friends, mirroring AirPlay per l’iPad 2 e il Centro di notifica.

Assistant- La nuova funzione vocale sbalorditiva di Apple arriverà solo con l’iPhone 4S, giustificata dal suo nuovo processore  A5, neccesario per la sua funzione.

iCloud- Anche lui arriverà il 12 ottebre insieme a tutte le altre novità e iOS5. Le sue funzioni oramai le conosciamo tutti, ma Apple ha voluto evidenziarle bene distribuendo un comunicato stampa che in queste ore stà raggiungendo tutti i media.

iPhone 4S- Il nuovo iPhone ha lo stesso design dell’iphone 4, ma la suo interno tutto cambia: nuovo processore A5, fotocamera da 8 Mpx, video a 1080p, supporto alla funzione CDMA, bluetooth 4.0,  edue antenne che, per ovviare all’inconveniente avuto conl’ iPhone 4, possono swicchare fra esse per mantenere sempre il segnale. Per quanto riguarda la batteria, purtroppo rimane la stessa autonomia, niente potenziamenti. Ma ecco la funzione che diversifica l’ iPhone 4S da il suo predecessore; la funzione Assistant. Grazie a questo controllo vocale potremo veramente interagire con il nostro telefono in tutte le funzioni. Grazie al suo sitema intelligente di elaborazione della voce, potremo proprio parlare nel vero senso della parole con esso e comandare ogni funzione solamente con la voce. Se per esempio riceviamo un SMS, basterà solo dire LEGGI e il telefono automaticamente aprirà il messaggio per la lettura, dopodichè chiederà come si vuole proseguire, se chiamare il mittente, rispondere, chiudere o altro. Anche l’attivazione delle applicazioni potrà essere governato dal comando vocale, parliamo amche della funzione Mappe, ricerca di indirizzi, calcolare tragitto e altro.

Nell’App Store OnLine compare al il famoso modello medio; il 3GS, nel taglio di 8 GB, ora infatti costa 399 euro, mentre per l’ iPhone 4 compare il modello 8 GB a 549 euro; non ancora resi pubblici i costi del nuovo iPhone 4S.

Queste, in un brevissimo riassunto ma sono veramente tante, le novità che Apple ha presentato. Non sò che tipo di reazione può aver scatenato la presentazione del 4S, ma sicuramente tanti si aspettavano un iPhone completamente nuovo anche nel design. E’ anche vero che la tradizione voleva così, infatti Apple si è “limitata” a perfezionare il suo modello di punta che nei mercati mondiali ha distrutto ogni concorrente, ma probabilmente si rifarà a luglio magari con l’ iPhone 5. E voi cosa ne pensate? Siete rimasti delusi o contenti?

About davide

Ho sempre voglia di conoscere le novità che il mercato offre. Android, iOS, Windows Phone sono sempre stati centro di interesse come evoluzione e sviluppo.

Comments are closed.