Tra i principali negozi di applicazioni Marketplace risulta il più costoso

Gli sviluppatori di applicazioni ormai sono in corsa per poter pubblicare i loro prodotti sui tre principali negozi di applicazioni della telefonia mobile; Marketplace, Android Market e App Store. Ora infatti è possibile trovare la stessa applicazione cross plattform su tutti e tre gli Store, dando molta più disponibilità di applicazioni e funzioni. La cosa interessante invece è che, nonostante siano in qualche maniera identiche, il prezzo varia a seconda del negozio in cui è presentata. In un sondaggio fatto su alcune  applicazioni conosciute e comuni negli Store, si è notato che i prezzi in effetti aumentano o diminuiscono a seconda dello Store su cui sono proposte, arrivando ad una conclusione: le applicazioni per Windows Phone su Marketplace sono le più costose, mentre quelle più a buon prezzo se non addirittura basso è l’ App Store.

Questa tendenza è dovuta al continuo aumento delle applicazioni nello Store di Apple ( oltre 500.000 applicazioni al giorno ) che può dare la possibilità di vendere un’applicazione a basso costo visto l’incremento anche delle possibilità di vendita. In poche parole, se io metto un’applicazione su App Store a 0,79€. ho più rientro nelle vendite piuttosto su un Android Market a 1,50 €., visto il numero di utenti che frequentano e acquistano su App Store. Chiaramente si tiene conto anche che Marketplace è ancora in pieno sviluppo e che si stà sviluppando con un’incremento veloce mese per mese; di conseguenza per fine anno il grafico e le tendenze cambiarenno sicuramente, ma per il momento è così. l’ Android Market invece si compensa con applicazioni che hanno un certo costo ma che tendenzialmente ha addottato anche per primo la versione prova, attirando in un certo senso molti utenti curiosi .


 

About davide

Ho sempre voglia di conoscere le novità che il mercato offre. Android, iOS, Windows Phone sono sempre stati centro di interesse come evoluzione e sviluppo.

Comments are closed.

Il Bloggatore