Presentato il nuovo servizio cloud musicale Google Music

Presentato ieri al Google Music Event il nuovo servizio cloud musicale di Google: Google Music. Il nuovo servizio permettera a gli utenti di caricare su cloud fino a 20.000 brani musicali gratuitamente e riprodurle comodamente in streaming ovunque ci si trovi e su qualunque dispositivo connesso alla nostre librerie musicali.

Se si hanno dei brani preferiti, li si potrà salvare in locale sul proprio dispositivo evitando così di utilizzare la connesione dati riproducendoli quante volte vogliamo. Eventuali acquisti di canzoni si potranno fare tramite l’integrazione con Android Market, con costi che partono da 0,99 $ a seconda dei brani scelti. I brani, una volta acquistati, potranno essere condivisi a sua volta con Google+, dove gli amici, conoscenti o colleghi, se interessati, potranno scaricarli gratuitamente una prima volta per ascoltare e valutare sepoi acquistarla. Per questo servizio offerto da Google, si parla di collaborazioni d’eccellenza con case discografiche come la EMI MUSIC, Universal, Sony Music Entertainment piu’ altre ventitre etichette minori come patner nei contenuti multimediali.Al momento però il servizio è attivo solo negli USA ma sicuramente Google starà già pensando ad un rilascio anche sul mercato europeo.

About davide

Ho sempre voglia di conoscere le novità che il mercato offre. Android, iOS, Windows Phone sono sempre stati centro di interesse come evoluzione e sviluppo.

Comments are closed.