Google Drive e gli altri Cloud Storage a confronto

Il servizio di storage Google è stato ufficialmente annunciato e aperto e la concorrenza è pronta ad affrontarla. I sevizi come Dropbox e Microsoft Skydrive hanno aggiunto nuove caratteristiche in vista del lancio di Google Drive e sono stati sempre anticipatori di altri concorrenti ma ora come ci si puo’ muovere in tutti questi servizi di storage online? Quale scegliere per soddisfare le nostre esigenze?

Nel web sono tanti i grafici che rappresentano le caratteristiche dei servizi a confronto; eccone uno preso per far capire a gli utenti appunto cosa possono offrire e a quanto.

Ο SkyDrive offre il sistema di storage libero a 7 GB, e gli utenti che si sono iscritti prima del 22 aprile possono ottenere 25 GB di spazio libero per un tempo limitato.

Ο Google punta sui prezzi mensili, ma Skydrive di Microsoft è più economico su base annuale.

Ο SugarSync è l’unico servizio in grado di sincronizzare qualsiasi cartella del file locale, ma SkyDrive permette l’accesso a un intero PC remoto Windows utilizzando due fasi di autenticazione.

Ο Attenzione ai file di dimensioni limiti. Box ha un limite di soli 100MB, SugarSync non ha limiti, e 10GB Google Drive è molto più generose di quelle degli altri tre servizi.

Naturalmente, il grafico non riporta tutte le informazioni neccessarie, ma vi da’ un chiaro confronto tra i costi e i servizi offerti tra i vari cloud. L’idea viene fatta principalmente in base allo spazio che puo’ servirvi e che vi viene offerto, insieme a i costi per ottenere lo spazio.

 

About davide

Ho sempre voglia di conoscere le novità che il mercato offre. Android, iOS, Windows Phone sono sempre stati centro di interesse come evoluzione e sviluppo.

Comments are closed.

Il Bloggatore