Samsung e TelStop risolvono l’exploit che in remoto puo’ resettare i dispositivi Touch Wiz

Dopo l’exploit scoperto che poteva compromettere i dispositivi Samsung in remoto, ecco la conferma ufficiale della casa coreana che assicura il ripristino della sicurezza con tale exploit. Si era scoperto che il Samsung Galaxy S III, accanto ad una serie di altri dispositivi TouchWiz, era  vulnerabile ad un exploit che poteva ripristinare il dispositivo in remoto tramite un codice USSD TEL. Questo codice USSD TEL poteva essere attivato tramite il codice dannoso in un sito web, WAP o SMS, resettando lo smartphone senza alcun permesso.

Ecco la dichiarazione integrale:

Vogliamo assicurare ai nostri clienti che il problema di sicurezza relativo alla recente GALAXY S III è già stato risolto con un aggiornamento software. Si consiglia ai clienti con GALAXY S III di scaricare l’aggiornamento software più recente, che può essere fatto velocemente e facilmente tramite l’Over-The-Air (OTA) di servizio.

Questa dichiarazione non menziona pero’ gli altri dispositivi interessati, come il Galaxy S II, Galaxy Beam o Galaxy Ace, suggerendo che la vulnerabilità è ancora probabilmente attiva nelle versioni piu’ recenti del sistema operativo su questi dispositivi. Samsung Belgio ha dichiarato via Twitter che il fix del firmware è in sviluppo anche per il Galaxy S II, anche se pero’ non si fa menzione di quando arriverà un aggiornamento OTA.

Per chi dispone dei modelli interessati, Google Play offre una seconda soluzione per chi ancora non avesse ricevuto l’aggiornamento; l’applicazione TelStop che segnala ogni volta che un codice USSD TEL viene utilizzato.

About davide

Ho sempre voglia di conoscere le novità che il mercato offre. Android, iOS, Windows Phone sono sempre stati centro di interesse come evoluzione e sviluppo.

Comments are closed.

Il Bloggatore