Wi-Fi libero da inserimento dei dati personali nei bar, centri commerciali e locali pubblici

Buone notizie per quanto riguarda il Wi-Fi libero in Italia; il Garante della Privacy ha dato semaforo verde per la liberalizzazione del Wi-Fi in bar, pizzerie, locali pubblici e centri commerciali dotati di connessione wireless senza chiedere ai clienti i dati personali per accedere a Internet. Finalmente un’altro passo in Italia che contribuisce allo sviluppo di una tecnologia usata per il comune.

La Federazione Italiana Pubblici Esercizi infatti ha ufficializzato la decisione del Garante, confermando che gli esercenti pubblici possono mettere liberamente a disposizione degli utenti la connessione wi-fi ed eventualmente PC e terminali di qualsiasi tipo senza l’obbligo di registrare i dati degli utenti, così come chiedeva precedentemente un decreto legge passato. Lo stesso decreto che poi riteneva gli stessi esercenti corresponsabili dei siti visitati dai clienti stessi. Nel corso degli anni sono stati fatti svariati tentativi di alleggerire il carico di responsabilità per i gestori, l’ultimo nel 2011.

Il Garante ha chiarito …

questo caso rientra fra quelli in cui non può essere effettuato il trattamento dei dati personali senza necessità del consenso del soggetto interessato, in base all’art. 24 del codice.

Cade così l’obbligo di monitoraggio dei dati personali che, se si desidera, potranno essere azzerati o utilizzati ugualmente ma informando i propri avventori dell’utilizzo che viene fatto dei dati monitorati, attraverso la sottoscrizione da parte loro del consenso al trattamento degli stessi, di cui all’art. 13 del codice.

About davide

Ho sempre voglia di conoscere le novità che il mercato offre. Android, iOS, Windows Phone sono sempre stati centro di interesse come evoluzione e sviluppo.

One Response to “Wi-Fi libero da inserimento dei dati personali nei bar, centri commerciali e locali pubblici

Comments are closed.