Apple sotto controllo dalla UE per le sue condizioni imposte agli operatori telefonici mobili.

La Commissione Europea starebbe indagando sulle modalità di vendita dell' iPhone 5 imposte agli operatori telefonici. Si vuole infatti verificare se queste sono regolari e se Cupertino non stia invece attuando pratiche scorrette verso i concorrenti. Anche se in questo caso non entra l 'antitrust, sembrerebbe che la Commissione Europea stia inviando questionari agli operatori per scoprire le condizioni che Apple impone per la vendita dei suoi smartphone o tablet, per esempio quale possa essere il numero minimo richiesto di smartphone da ordinare o che Cupertino non sia mai in condizione di essere la meno favorevole rispetto a quelle praticate per altri produttori di hardware.

I questionari, di ben nove pagine, avrebbero lo scopo di indagare anche su possibili limitazioni tecniche imposte, quali per esempio eventuali restrizioni sull' uso della rete 4G in alcuni paesi della Comunità Europea, specialmente su l' iPhone 5, principale indagato. Mesi orsono infatti si è parlato spesso di alcuni operatori, tra cui anche italiani, che lamentavano le condizioni imposte da Apple per poter avere l'appalto di vendita dell' iPhone, condizioni che alcuni ritenevano scorrette verso altri produttori e limitavano gli operatori verso condizioni diverse da offrire. Apple da canto suo ha dichiarato a sua difesa che i contratti con gli operatori sono in pieno rispetto delle regole imposte dalla UE.

 

 

About davide

Ho sempre voglia di conoscere le novità che il mercato offre. Android, iOS, Windows Phone sono sempre stati centro di interesse come evoluzione e sviluppo.

Comments are closed.