Telegram sfida WhatsApp; quale delle due volete utilizzare oggi?

Dopo l’acquisto di WhatsApp da parte di Facebook e la decisione di far pagare un piccolo canone, ecco il duello che ultimamente è diventato interessante per parecchi utenti. WhatsApp vs Telegram, due app di messaggistica istantanea che al momento destano maggiore interesse e curiosità. WhatsApp non ha bisogno di presentazioni, in quanto la prima applicazione per messaggistica da sempre, mentre Telegram è l’applicazione uscita negli ultimi mesi ma che stà velocemente conquistando fette di mercato in tutto il mondo.

Senza titolo 1

Al confronto le due applicazioni sperando di essere utili a chi ancora non ha deciso quale utilizzare; ecco i punti salienti nella differenza tra le due applicazioni di messaggistica:

  • PREZZO

WhatsApp è nata da prima come applicazione gratuita, ciò che poi ha contribuito suo enorme successo e che lo ha fatto diventare il software più famoso nella panoramica dei programmi di messaggistica istantanea. Ma da quando nel 2013 WhatsApp diventa a pagamento dopo un utilizzo di 12 mesi gratuiti, ecco che lo scontento dei suoi innumerevoli utenti richiede lo sviluppo di una App alternativa; Telegram per l’appunto. Con WhatsApp, infatti, siamo costretti (dopo 12 mesi gratis come già detto) ad acquistare l’abbonamento annuale, con un prezzo di acquisto non è eccessivo in quanto costa appena 0.79 centesimi per tutti i sistemi operativi mobili tranne che per iPhone dove costa 0.89 centesimi. Con Telegram, invece, è completamente gratuito, almeno per il momento, dove si ha a disposizione un servizio molto simile a WhatsApp.

whatsapp_vs_telegram

  • SICUREZZA

Telegram utilizza una tipologia di crittografia basata sul concetto end-to-end, che rende sicure le conversazioni e la privacy dagli attacchi degli hacker. Questa tecnologia fa in modo che i messaggi delle conversazioni non siano salvati su server ma direttamente sui telefoni, offrendo una maggiore garanzia di sicurezza dei dati. Telegram, offre inoltre, una nuova funzione selezionabile dal menù delle impostazioni che ci potrà permettere di impostare un timer di cancellazione automatica di tutti i dati della conversazione al suo scadere. Funzione che al momento, WhatsApp non ne dispone, salvando al contrario di Telegram tutti i dati su i suoi server, rendendosi particolarmente vulnerabili agli attacchi di pirati informatici.

  • METODO DI INVIO FILE

Per quanto riguarda l’invio di file esiste invece una notevole differenza tra i due prodotti. Telegram che supporta l’invio di file particolarmente grandi, fino a 1Gb, mentre WhatsApp può inviare messaggi solo fino a 160 Mb. Inoltre Telegram può inviare qualsiasi tipo di file, mentre WhatsApp è disponibile l’invio dei soli file multimediali.

  • DISTRIBUZIONE UTENZA

Prendiamo in considerazione la compatibilità dei dispositivi; Telegram è disponibile anche per PC e Mac oltre che per smartphone e tablet, mentre WhatsApp ha assunto la politica opposta rendendo il suo prodotto disponibile soltanto per dispositivi mobili. Nemmeno sui tablet senza scheda SIM è possibile installare WhatsApp in quanto e richiesto un numero telefonico per il suo funzionamento.

pc_telegrampc_telegram

Bisogna però dire che Telegram in diffusione non ancora ha raggiunto le dimensioni di WhatsApp, questo dovuto al minor tempo di lancio delle applicazioni. Ciò che emerge da questo piccolo confronto, è che Telegram nonostante la sua “immaturità” dà e darà parecchio filo da torcere a Whatsapp, nonostante quest’ultimo sia il software di messaggistica istantanea che al momento è installato su più dispositivi al mondo. In effetti l’unica pecca di Telegram è l’ancora scarsa diffuzione e di utilizzo nel mondo, una pecca che sicuramente nel tempo verrà eliminata. Avete provato entrambi le applicazioni? Cosa ne pensate?

Se ancora non avete provate o scaricate le due o una delle due applicazioni, potete farlo qui sotto in base al vostro dispositivo.

telegram_logo_android telegram_logo_ios whatsapp_logo_android whatsapp_logo_ios

About davide

Ho sempre voglia di conoscere le novità che il mercato offre. Android, iOS, Windows Phone sono sempre stati centro di interesse come evoluzione e sviluppo.

Comments are closed.