Vodafone rivela; i governi possono aver accesso ai dati degli utenti.

Vodafone ha fatto rivelazioni piuttosto sorprendenti in un suo nuovo rapporto dove ben dettaglia come alcuni governi hanno accesso ai dati degli operatori attraverso canali diretti e segreti. Ecco allora che Vodafone pubblica il suo primo Law Enforcement Disclosure Report, dove scrive che alcuni dei paesi in cui opera, i governi non solo hanno accesso diretto ai dati degli utenti, ma fanno largo uso di questi poteri.

20140606-141435-51275246.jpg

Il rapporto è stato pubblicato in anticipo dal The Guardian, dove si spiega che Vodafone non è il solo operatore vhe permatte questo e che in almeno sei dei paesi in cui opera, la legge obbliga gli operatori a dare accessi diretti al governo ai loro centri dati.
La relazione indica che questi governi hanno accesso diretto su canali separati, privati e segreti per intercettare, ascoltare e registrare le conversazioni degli utenti. Ma non solo, possono anche raccogliere i dati della posizione e i metadati della chiamata, come chi si sta chiamando, la durata di una chiamata e così via. E tutto questo senza alcuna garanzia di privacy. Vodafone peró ha scelto di non nominare tutti i paesi aderenti a questo piano, anche se sono la maggior parte, a tutela dei suoi dipendenti che in alcuni paesi rischierebbero il carcere per aver divulgato e confermato ció.

About davide

Ho sempre voglia di conoscere le novità che il mercato offre. Android, iOS, Windows Phone sono sempre stati centro di interesse come evoluzione e sviluppo.

Comments are closed.