WhyMCA é giunta alla sua conclusione; saluta così il primo vero hackathon tutto italiano.

Purtroppo finisce l’avventura di Whymca, l’evento tanto atteso da sviluppatori e non per avvicinarsi sempre di più al mondo mobile e del suo sviluppo. Con un comunicato ufficiale gli organizzatori salutano e ringraziano tutti coloro a cui vi avevano partecipato nelle scorse edizioni.

whymca

Ecco il saluto che hanno voluto dare gli organizzatori che, come sempre e come i loro eventi, hanno sempre stile e stima di chi li ha seguiti.

Ebbene sì, il momento é arrivato.
Come ogni storia che si rispetti, anche quella di WhyMCA é giunta alla sua conclusione.
Avevamo pensato che potesse essere due anni fa quando il team si é dimezzato, invece, stringendo i denti, siamo riusciti a realizzare ancora un paio di eventi.
Ma a questo punto é giusto che il destino si compia.
Non ci piace peró l’idea che il progetto venga semplicemente dimenticato, quindi eccoci a scrivere un post per spiegare la nostra scelta e per ringraziare chi di dovere.
Punto primo, ci siamo trasferiti all’estero (Paolo a Londra, Andrea a Dublino) e, se organizzare un evento dall’Italia era impegnativo, farlo da fuori, senza un supporto adeguato ci é pressoché impossibile.
Ma probabilmente questa é la scusa che ci piace dare al fatto che ormai non abbia piú senso portare avanti il progetto WhyMCA.
In 5 anni, infatti, molte cose sono cambiate. La Mobile Revolution é arrivata ed é anche finita, nel senso stretto del termine.
L’Internet delle cose si sta allargando sempre di piú nelle sue molteplici forme e, in un contesto in cui i confini tra i device stanno scomparendo, crediamo non abbia piú senso parlare di “Mobile” in quanto categoria a sé.
Gli hackathon sono ovunque e ognuno sembra voler rivoluzionare qualcosa.
Dal canto nostro ci piace pensare di aver solo contribuito a far crescere qualcosa.
Questo qualcosa é una Community di sviluppatori, quella italiana, che é una delle cose migliori prodotte dal nostro Paese.
In una situazione come quella in cui ci siamo trovati negli ultimi anni, migliaia di persone hanno lavorato lontano dai riflettori, magari non per creare la prossima startup, ma per condividere con altri le proprie conoscenze e il risultato é che oggi, in Italia, abbiamo una qualitá professionale assolutamente invidiabile.
WhyMCA ha potuto esistere perché é stato sorretto dall’entusiasmo di tante persone e dalla fiducia degli sponsor che hanno creduto in noi.
Se il progetto finisce, non é perché sia finito l’entusiasmo, ma semplicemente perché in questi anni sono nati tanti altri progetti che lo stanno portando e lo porteranno avanti.

Grazie dunque a tutti coloro che hanno contribuito in varie forme a WhyMCA, chi economicamente, chi portando idee e chi offrendoci sempliemente una mano ad allestire gli spazi. Grazie agli speaker, a chi si è fatto più di mille chilometri per partecipare a una Mobile Conference, a coloro che ci hanno raggiunto a uno degli aperitivi itineranti per il Paese e a chi ha speso ore e ore sul codice, specialmente la notte, per creare il miglior hack mai visto.

Ma, come sempre, ci piace chiudere così: alla prossima.”

Finisce così l’organizzazione in Italia di un evento annuale che, cime detto prima, raccoglieva tutti i progetti di sviluppo e li aiutava poi a svilupparsi grazie alle partecipazioni come Microsoft con i suoi Evangelist e tanti altri nomi rilevanti dell’ambiente.

Un grazie personale và a loro, che mi hanno aiutato a capire meglio cosa e chi c’è dietro al mondo dello sviluppo per mobile e non solo.

I canali social di WhyMCA rimarranno attivi per continuare a segnalare i migliori eventi del panorama nazionale e internazionale. Se avete qualcosa da proporre, fatelo tramite questi canali.

Twitter Whymca

Facebook Whymca

Sito Web Whymca

About davide

Ho sempre voglia di conoscere le novità che il mercato offre. Android, iOS, Windows Phone sono sempre stati centro di interesse come evoluzione e sviluppo.

Comments are closed.