Google rompe con Huawei e blocca android.

Da una notizia Ansa di questa mattina si è venuti a conoscenza che Google sospende con Huawei ogni attività portata avanti con il colosso tecnologico cinese. Questo dopo che l’amministrazione Trump ha inserito l’azienda nella lista nera vietandone l’uso per motivi di sicurezza nazionale.

Gli smartphone e gli altri apparati Huawei venduti fuori dalla Cina dovrebbe perdere l’accesso agli aggiornamenti del sistema operativo di Google, Android. Non solo, dovrebbero perdere l’accesso anche ad alcuni dei popolarissimi servizi di Google come il Google Play Store, YouTube e il servizio di posta elettronica Gmail.  

Un portavoce di Google afferma che l’azienda si stia conformando all’ordine e valutando le ripercussioni. Si tranquillizzano gli utenti odierni, ovvero i servizi Google Play e le protezioni di sicurezza di Google Play Protect continueranno a funzionare sui dispositivi Huawei esistenti.

Ma non solo Google sembra andare verso questa direzione; anche le aziende Usa produttrici di chip e microchip (da Intel a Qualcomm, da Xilinx a Broadcom) si sono adeguate alla linea dettata dall’amministrazione Trump e hanno tagliato i ponti con Huawei, congelando le forniture destinate al colosso tecnologico cinese e informato i propri dipendenti.

Comments are closed.