wordpressTag Archives

Blogsy: app per iPad e ti basta un dito per aggiungere immagini e video sul tuo blog

Per chi gestisce un blog di informazione e spesso si trova fuori casa o sede di lavoro e deve gestire o scrivere post, c’è un’applicazione per iOS che su iPad rende la vita molto piu’ facile. Blogsy è il nome dell’applicazione disponibile su iTunes ed è un’applicazione creata specificatamente per sfruttare tutti i vantaggi touch dell’iPad.

Aggiornamento di WordPress 3.1; novita’ grafiche e funzionali

Nuovo e interessante aggiornamento di WordPress per iOS, l’applicazione che permette la gestione di blog o siti gestiti con la medesima piattaforma. Nella versione 3.1 si introduce una nuova veste grafica e tante novità.

Aggiornamento per WordPress alla versione 2.8.3 per iPhone e iPad

L’applicazione ufficiale di WordPress per gestire i propri blog da iPhone o iPad si aggiorna alla versione 2.8.3 portando alcune migliorie e fixa alcuni bug. Continue reading »

WordPress sotto attacco tra ieri e Giovedì ; gli utenti tremano

La piattaforma WordPress, tra ieri e Giovedì, è stata oggetto di un violento attacco Distributed Denial of Service. Blog e testate di riferimento, come ad esempio CBS e TechCrunch, sono rimaste irraggiungibili per ore e solo nella tarda mattinata il tutto è iniziato a tornare alla normalità. Si parla di un’offensiva da “diversi Gigabits per secondo e decine di milioni di pacchetti (dati) per secondo”: l’operazione è stata senza dubbio seria e senza precedenti.

Continue reading »

Windows Live Space chiude i battenti e si trasferisce su WordPress Blog

I blog WordPress sono una realtà assai diffusa all’interno del World Wide Web. Attraverso un messaggio di posta elettronica, la società informatica di Steve Ballmer ha annunciato, a tutti gli utenti Windows Live Hotmail, il definitivo abbandono della piattaforma Windows Live Space. La decisione è nata a causa della diffusione di altre piattaforma di blogging, le quali hanno contribuito ad una fuga degli utenti verso servizi concorrenti. Tuttavia non è il caso di allarmarsi, poichè Microsoft ha pensato di unirsi al diffusissimo servizio open source assai conosciuti su Internet.

Continue reading »