WhatsApp “spiato” facilmente dal suo omonimo WhatsAppSniffler su Android,iOS e Symbian

La privacy degli utenti di WhatsApp sembra in pericolo; sembra che chi si scambia messaggi di testo tramite WhatsApp, una delle applicazioni per smartphone più utilizzate recentemente, metta in pericolo la sua privacy. Utilizzando un’ applicazione che richiede i premessi di root (inizialmente distribuita gratuitamente su Google Play, è stata rimossa dal sito), WhatsAppSniffler, sulla stessa rete Wi-Fi di un altro utente può intercettare le sue conversazioni (compresi gli allegati, immagini o video).

 

WhatsAppSniffler sfrutta un bug di sicurezza presente in WhatsApp, bug che fu’ già segnalatol’anno scorso e che acconsentirebbe di eludere le protezioni WEP/WPA/WPA2 utilizzate all’interno della rete wireless. Con WhatsAppSniffler in pratica, i messaggi scambiati con WhatsApp sono semplici file di testo privi di protezione che poi vengono intercettati e decodificati in chiaro, permettendone la lettura. A quanto pare pero’ l’applicazione sembra che non solo su Android l’applicazione riesca ad intercettare le conversazioni, ma anche su iOS e Symbian.

Particolare condizione diversa invece per chi utilizza WhatsApp su Blackberry, dove i propri messaggi sono protetti senza problemi utilizzando server proprietari dove far scorrere i messaggi invece che utilizzare i server di WhatsApp. Prossimamente quindi sono in arrivo aggiornamenti che miglioreranno la sicurezza dei nostri messaggi.

Comments are closed.